• scadenza del 16 Novembre 2017

IVA – Versamento rata saldo IVA relativo al 2016 in base alla dichiarazione annuale – 1° versamento entro il 21 agosto

SOGGETTI: Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell'Irap (Modelli REDDITI Persone Fisiche 2017 e REDDITI SP-Società di persone ed equiparate 2017 e dichiarazione IRAP 2017) che si sono avvalsi della facoltà prevista dall'art. 17, comma 2, del D.P.R. n. 435/2001 e hanno scelto il pagamento rateale effettuando il primo versamento entro il 21 agosto 2017 per effetto della proroga dei versamenti disposta dal DPCM 3 agosto 2017
ADEMPIMENTO:
Versamento 4° rata del saldo IVA relativo al 2016 risultante dalla dichiarazione IVA annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2017 – 30/06/2017, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,94%

SOGGETTI: Soggetti Ires tenuti alla presentazione del modello Dichiarazione IVA 2017, con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio e che si sono avvalsi della facoltà prevista dall'art. 17, comma 2, del D.P.R. n. 435/2001 e hanno scelto il pagamento rateale effettuando il primo versamento entro il 21 agosto 2017 per effetto della proroga dei versamenti disposta dal DPCM 3 agosto 2017
ADEMPIMENTO:
Versamento 4° rata del saldo IVA relativo al 2016 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2017 – 20/07/2017, maggiorando preventivamente l'intero importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo, con applicazione degli interessi nella misura dello 0,94%

MODALITA': Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato
CODICI TRIBUTO:

  • 1668 – Interessi pagamento dilazionato imposte erariali
  • 6099 – Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale