PRIMO PIANO

Spesometro semestrale 2018 anche in caso di opzione per la trasmissione dei dati

Il collegato fiscale alla stabilità 2018 (DL 148/2017) ha previsto all’articolo 1-ter un’importante semplificazione consistente nella facoltà per i contribuenti di trasmettere i dati di cui allo spesometro obbligatorio con cadenza semestrale.

Nel corso di Telefisco2018 è stata chiarita la stessa possibilità anche per i soggetti che hanno effettuato l’opzione per la trasmissione telematica facoltativa dei dati fattura , così come disciplinata nel Dlgs 127/2015, data l’equiparazione da sempre riconosciuta dall’Agenzia dei due adempimenti.
La risposta è arrivata poco prima della pubblicazione del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate sul cd. spesometro light, che contiene tutte le semplificazioni previste dal decreto fiscale prima, e dalla Legge di stabilità poi.
Si ricorda che, nel rispetto di quanto previsto nello statuto dei contribuenti, data la pubblicazione del provvedimento a ridosso della scadenza originariamente stabilita per il 28 febbraio, il termine per la presentazione dello spesometro è il 6 aprile 2018. Le altre novità significative dello spesometro light sono:

  • La possibilità per tutte le fatture di importo inferiore a 300 euro registrate cumulativamente, di comunicare i dati relativi al documento riepilogativo anziché quelli dei singoli documenti.
  • viene limitato il numero delle informazioni da trasmettere, perché diventa facoltativo compilare i dati anagrafici di dettaglio delle controparti.