PRIMO PIANO

Rinnovo del CCNL chimici dal 1 gennaio 2016

Il 15 ottobre 2015, tra Federchimica, Farmindustria e FILCTEM-CGIL, FEMCA-CISL, UILTEC-UIL si è concordato il rinnovo del CCNL dei dipendenti dei chimici (Industria), che decorre dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2018. L’accordo prevede da punto di vista economico un incremento complessivo riferito alla categoria D1 del settore chimico e chimico-farmaceutico pari a 90 euro erogato con le seguenti modalità:

– 40 euro a far data da gennaio 2017

– 35 euro a far data da gennaio 2018

– 15 euro a far data da dicembre 2018.

L'inflazione prevista e presa a riferimento è complessivamente pari al 4%, sulla base dei dati ISTAT pubblicati nel maggio 2015. Per gli altri settori vengono riconosciuti i seguenti incrementi complessivi:

– Fibre: 84 euro riferito alla categoria D1.

– Abrasivi: 78 euro riferito alla categoria D1.

– Lubrificanti e GPL: 90 euro riferito alla categoria D.

Per tali settori la decorrenza delle tranches sarà analoga a quelle sopra previste per il settore Chimico e Chimico-farmaceutico.

E' inoltre previsto un elemento distinto della retribuzione (EDR)  relativo al mese di ottobre 2015

Nell'accordo vi sono anche novità in materia di formazione continua sia per i dipendenti che per gli RSU.