Riforma del Lavoro: Ddl presentato al Presidente della Repubblica

Ieri il Governo Monti ha presentato al Presidente della Repubblica il Ddl sulla riforma del lavoro, che potrà poi passare all’esame del Parlamento. Nel testo definitivo presentato, vi è il ritorno, nell’art. 18 dello Statuto dei lavoratori, del reintegro del dipendente licenziato, ma solo se il motivo economico del licenziamento è insussistente a parere del giudice. Nel caso in cui il giudice neghi il reintegro sul posto di lavoro, l’indennizzo minimo e massimo si abbassa rispettivamente a 12 e 24 mensilità. Per attuare la stretta su partite Iva e co.co.pro., è previsto un periodo transitorio di 12 mesi, mentre per i dipendenti pubblici è prevista una legge delega ad hoc.

Lascia un commento