Più tempo ai Comuni per deliberare le aliquote IMU effettive

I Comuni hanno tempo fino al 31 ottobre per determinare le aliquote effettive per il calcolo dell’IMU. E’ il risultato dell’incontro fra Governo e amministratori locali avvenuto il 2 agosto scorso, dove si è deciso di spostare ulteriormente in avanti il termine entro cui gli enti locali devono approvare i bilanci preventivi 2012. In base a tali bilanci, infatti, si potranno definire le aliquote dell’IMU, della Tarsu, dell’addizionale Irpef, della Tosap, dell’imposta sulla pubblicità, dell’imposta di soggiorno e dell’imposta di scopo. L’opportunità di uno slittamento dal 30 settembre al 31 ottobre deriva dalle tante novità apportate dal decreto legge sulla revisione di spesa.