Maxiemendamento anti-crisi: attenuata la “stretta” sui collegi sindacali

La Commissione Bilancio del Senato ha approvato la Legge di Stabilità e il relativo maxiemendamento anti-crisi. La legge approda oggi all’esame dell’Aula e dovrebbe essere approvata in via definitiva alla Camera entro sabato 12 novembre 2011. L’emendamento “Omnibus”, aggiunto ieri al testo del maxiemendamento, modifica ancora una volta l’art. 2397 c.c., stabilendo che, per le spa con ricavi o patrimonio netto inferiori a un milione di euro, lo statuto può prevedere che l’organo di controllo sia composto da un sindaco (scelto tra i revisori legali iscritti nell’apposito Registro), e non più da un collegio sindacale. Quindi, il riferimento al tetto di un milione di euro non è più al capitale sociale, come prevedeva inizialmente il maxiemendamento, bensì ai ricavi o al patrimonio netto.

Lascia un commento