Agricoltura

IRAP per agricoltori con dipendenti: chiarimenti

Chiarimenti in merito al credito d’imposta IRAP per i soggetti che esercitano contemporaneamente attività agricola ed attività di agriturismo e che si avvalgono di lavoratori dipendenti sono stati forniti dall'Agenzia delle Entrate con la risposta 39 del 12 febbraio 2019. 

In particolare l'istante è un imprenditore agricolo che esercita anche attività di agriturismo per la quale si avvale del regime forfettario. Nell’ambito dell’attività agricola esercitata dall’istante, non più soggetta ad IRAP vengono utilizzati lavoratori dipendenti stagionali. 

Nel rispondere l'Agenzia delle Entrate ha ricordato che la Legge di stabilità 2016 ha aggiunto tra i soggetti non passivi dell’imposta, anche “i soggetti che esercitano una attività agricola ai sensi dell’articolo 32 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del DPR 917/86, i soggetti di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 227, nonché le cooperative e loro consorzi di cui all’articolo 10 del decreto del Presidente dellaRepubblica 29 settembre 1973, n. 601”.

Attenzione va posta sul fatto che l’imposta continua ad applicarsi con l’aliquota ordinaria, per: 

  • le attività connesse rientranti nell’articolo 56-bis del TUIR.
  • l’attività di agriturismo;
  • l’attività di allevamento di animali con terreno insufficiente a produrre almeno un quarto dei mangimi necessari.

In generale, a fronte della deduzione dall’imponibile IRAP del costo del lavoro riconosciuta in favore delle imprese che si avvalgono di personale dipendente, è riconosciuto per le imprese senza dipendenti il credito d’imposta IRAP. Dato che nella fattispecie prospettata nell’istanza di interpello, il sig. ALFA rappresenta di essersi avvalso di lavoratori dipendenti esclusivamente nell’esercizio dell’attività agricola esclusa dall’applicazione del tributo e, che per l’attività di agriturismo l’istante non ha impiegato lavoratori dipendenti egli potrà fruire, in relazione all’esercizio di tale attività, del credito d’imposta IRAP

  • utilizzabile esclusivamente in compensazione
  •  pari al 10 per cento dell’imposta lorda determinata secondo le regole generali.
Allegati: