• Senza categoria

IMU agricola, nota dell’Ifel

L’Ifel (Istituto per la Finanza e l’Economia Locale), con una nota pubblicata ieri 20 maggio sul proprio sito istituzionale, commentando le novità sull’esenzione Imu relativa ai terreni montani e parzialmente montani introdotte dal D.L. n. 4/2015, ha affermato che la nuova detrazione di 200 euro prevista per i terreni agricoli ex montani spetta al coltivatore diretto o imprenditore agricolo professionale, indipendentemente dal numero di terreni condotti e dalla percentuale di possesso. L’Ifel evidenzia che l’importo di 200 euro deve essere detratto “dall’imposta dovuta”, che a sua volta va determinata in base al D.L. n. 201/2011, pertanto la detrazione non si riferisce né ai singoli terreni né alle quote di possesso degli stessi, ma è “fissa” e spetta al singolo coltivatore diretto o Iap, indipendentemente dal numero di terreni condotti e dalla percentuale di possesso degli stessi. La detrazione va comunque proporzionata ai mesi di possesso, ovvero per i quali permane la condizione di coltivatore diretto o imprenditore agricolo professionale.