PRIMO PIANO

Expo 2015 i chiarimenti delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri la circolare n. 26/ che illustra le regole di carattere fiscale previste dall’Accordo siglato tra l’Italia e il Bureau International des Expositions (il Bie, l’organismo internazionale che sovrintende le Esposizioni universali), per i partecipanti a EXPO MILANO 2015. Si distinguono Partecipanti ufficiali che sono gli Stati invitati dal Governo italiano, che godono di esenzione totale dalle imposte dirette e indirette, e Partecipanti non ufficiali tra cui le aziende o gli enti locali . Mentre per le attività non commerciali  questi ultimi sono esenti da ogni imposizione diretta , viene sottolineato che non è prevista esenzione fiscale per le attività commerciali svolte nello spazio espositivo da aziende estere perché la stabile organizzazione si configura anche nel caso la sede italiana sia utilizzata per un breve periodo.