Dichiarazioni 2020: online i modelli RedditiPF, IRAP, CNM, ENC, SC e SP

Pubblicati dall'Agenzia delle Entrate i modelli dichiarativi mancanti per il 2020, riferite all'anno di imposta 2019. In particolare, sono stati approvati i seguenti modelli (e le relative istruzioni)

  • Redditi persone fisiche,
  • Enti non commerciali,
  • Redditi Società di persone,
  • Redditi Società di capitali,
  • Irap
  • Consolidato nazionale mondiale.

Come ogni anno sono molte le novità contenute nei modelli. Per quanto riguarda il modello RedditiPF 2020, tra le principali novità segnaliamo:

  1. importo massimo spese annue per cui è possibile fruire della detrazione pari a 800 euro;
  2. limite massimo dei redditi per i figli a carico di età inferiore a 24 anni innalzato a 4.000 euro;
  3. Inserita la sezione XVIII “Opzione per l’imposta sostitutiva prevista dall’art. 24-ter del TUIR” per consentire l’esercizio dell’opzione, introdotta dal 1° gennaio 2019, per le persone fisiche titolari dei redditi da pensione erogati da soggetti esteri, che trasferiscono in Italia la propria residenza in uno dei comuni appartenenti al territorio del Mezzogiorno, con popolazione non superiore ai 20.000 abitanti situati nelle regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia e che applicano sui redditi prodotti all’estero un’aliquota agevolata del 7 per cento.

Per quanto riguarda i modelli Consolidato Nazionale Mondiale, Redditi SC, RedditiSP e ENC una novità è rappresentante dalla detrazione d’imposta per le spese sostenute dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021  per l’acquisto e la posa in opera delle apparecchiature per la ricarica delle auto elettriche. Per sapere come funziona questa detrazione nel modello 730 rimandiamo all'articolo 730/2020:detrazione del 50% spese per colonnine di ricarica auto elettriche

Nei modelli IRAP, RedditiSP, Redditi SC e ENC entrano nuovi campi per consentire l’indicazione della quota annuale deducibile relativa al Patent Box. Questo nel caso in cui il contribuente abbia optato nella nuova sezione del quadro OP, in alternativa all’istanza di ruling, per la comunicazione delle informazioni  necessarie per determinare il reddito agevolabile con la documentazione predisposta secondo quanto indicato dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 luglio 2019.

Cambia anche il modello  riservato agli Enti non commerciali. Fra le novità, la modifica della sezione III del quadro Rd per tenere conto sia dei redditi che derivano dalla commercializzazione di piante e prodotti della floricoltura che delle novità relative all’enoturismo (quest’ultima trova spazio anche nel modello Sp) e all’oleoturismo.  L’indicazione dei ricavi da enoturismo e oleoturismo entra invece nel quadro RG.