Dichiarazione 730/2016 con il credito d’imposta sulle negoziazioni assistite

Con il nuovo modello 730/2016, la cui bozza è stata pubblicata lo scorso 4 dicembre sul sito delle Entrate, sarà possibile beneficiare del nuovo credito d’imposta sulle negoziazioni assistite e sugli arbitrati. Alle parti che hanno pagato il compenso agli avvocati per una negoziazione assistita o agli arbitri per un arbitrato, è riconosciuto, in caso di successo della negoziazione, o di conclusione dell'arbitrato con lodo, un credito di imposta pari al compenso pagato e comunque fino a 250 euro. Nel modello 730/2016 è presente il nuovo rigo G11 destinato ad accogliere questa nuova agevolazione, ma il relativo decreto attuativo del ministro della Giustizia, firmato il 16 ottobre 2015, non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.