• Senza categoria

Capitalizzazione degli interessi bancari: più tempo per i ricorsi

Nella sentenza n. 78 del 5 aprile 2012 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima la norma contenuta nel decreto Milleproroghe (Dl 225/2010) che aveva penalizzato i correntisti bancari nelle cause contro l’ indebita capitalizzazione degli interessi treimestrali sul capitale.  Il Milleproroghe fissava infatti alla data dell’annotazione degli interessi il momento da cui far decorrere i dieci anni di durata della prescrizione mentre le sezioni unite della Cassazione avevano indicato come corretta la data di chiusura del conto corrente. La Corte Costituzionale ha evidenziato che l “interpretazione autentica” fornita dal decreto di fatto pregiudicava la posizione giuridica dei contribuenti e rendeva asimmetrico il rapporto tra correntista e banca.

Lascia un commento