Locazione immobili 2021

Bonus affitti 2021: entro oggi 6 ottobre è possibile l’invio delle domande

Con Provvedimento prot. 227358 del 4 settembrele Entrate prorogano dal 6 settembre al 6 ottobre il termine per richiedere il bonus affitti 2021 ossia il contributo a fondo perduto per la riduzione dell’importo del canone di locazione (art 9 quater DL 137/2020 Convertito con modificazioni dalla legge n 176/2020)

Il contributo riconosciuto è pari al 50% dell’ammontare complessivo delle rinegoziazioni in diminuzione e può arrivare a un importo massimo di 1.200 euro per ciascun locatore.

Ricordiamo che con il Provvedimento n.180139  erano state definite il contenuto, le modalità applicative e i termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per la riduzione dell’importo del canone di affitto di cui all’articolo 9-quater del DL 137/2020.

SCARICA QUI IL MODELLO E ISTRUZIONI

Bonus affitti 2021: chi sono i beneficiari?

I beneficiari del bonus per la riduzione dei canoni di locazione sono i proprietari di case affittate come abitazione principale in comuni ad alta tensione abitativa, che quest’anno hanno ridotto o ridurranno l’importo del canone di locazione. 

Il contributo spetta a condizione che:

  • la locazione abbia una decorrenza non successiva al 29 ottobre 2020 e risulti in essere alla predetta data; 
  • l’immobile adibito ad uso abitativo sia situato in un comune ad alta tensione abitativa e costituisca l’abitazione principale del locatario; 
  • il contratto di locazione sia oggetto di rinegoziazione in diminuzione del canone previsto per tutto l’anno 2021 o per parte di esso; 
  • la rinegoziazione con riduzione del canone sia comunicata, entro il 31 dicembre 2021, all’Agenzia delle entrate tramite il modello RLI; 
  • la rinegoziazione abbia una decorrenza pari o successiva al 25 dicembre 2020

Bonus affitti 2021: come si presenta la domanda?

L’istanza deve essere predisposta in modalità elettronica esclusivamente mediante un servizio web disponibile nell’area riservata del portale del sito internet dell’Agenzia delle entrate e trasmessa mediante tale servizio web. 

Fino al 6 ottobre 2021 (termine appena prorogato) la richiesta potrà essere inviata:

  • in autonomia dal contribuente, entrando nell’area riservata, 
  • oppure tramite un intermediario autorizzato ad accedere al cassetto fiscale del locatore. 

La domanda deve contenere:

  • il codice fiscale del locatore, 
  • l’IBAN del conto corrente su cui ricevere le somme 
  • i dati del contratto oggetto di rinegoziazione, 
  • con la data di inizio e fine del nuovo canone rinegoziato,
  • l’importo del canone annuo prima e dopo la rinegoziazione
  • e l’indicazione della quota di possesso del locatore richiedente il contributo. 

Molti dati saranno comunque precompilati dall’Agenzia, sulla base delle informazioni presenti in Anagrafe tributaria.

Leggi anche Bonus affitti 2021: Guida alla compilazione della domanda. C'è tempo fino al 6 ottobre

Bonus affitti 2021: come sarà erogato?

L’erogazione del contributo è effettuata mediante accredito sul conto corrente identificato dall’IBAN indicato nell’Istanza, intestato al codice fiscale del soggetto locatore, persona fisica ovvero persona diversa dalla persona fisica, che ha richiesto il contributo. 

Anche al fine di evitare storni e anomalie nella fase di pagamento del contributo, l’Agenzia delle entrate verifica che il conto sul quale erogare il bonifico, identificato dal relativo codice IBAN, sia intestato o cointestato al codice fiscale del locatore. La predetta verifica è effettuata mediante un servizio realizzato da PagoPa S.p.A. con la quale l’Agenzia delle entrate stipula specifico accordo.

Allegati: