Agricoltura: cosa cambia nella Legge di bilancio 2019

Il DDL della Stabilità 2019 contiene alcune norme che coinvolgono direttamente o meno il settore agricolo. Tra le novità e le proroghe di maggior interesse per il settore agricolo segnaliamo:

  • l’assegnazione a titolo gratuito di una quota dei terreni agricoli a favore dei nuclei familiari che avranno un terzo figlio negli anni 2019, 2020 e 2021 o alle società costituite da giovani imprenditori agricoli che riservano una quota del 30 per cento della società agli stessi nuclei familiari. In base all'articolo 49 questi soggetti potranno richiedere un mutuo fino a 200.000, a tasso zero, per l’acquisto della prima casa che dovrà essere ubicata in prossimità del terreno assegnato;
  • l’estensione del finanziamento di 1 milione di euro già previsto per il reimpianto con piante tolleranti o resistenti al batterio Xylella fastidiosa, ai contratti di distretto per la realizzazione di un programma di rigenerazione dell’agricoltura nei territori colpiti, da attuarsi anche attraverso il recupero di colture storiche di qualità;
  • la riduzione a € 4,5 mln annui, a decorrere dal 2019, del limite di spesa entro il quale l’indennità giornaliera onnicomprensiva è riconosciuta ai lavoratori dipendenti da imprese adibite alla pesca marittima nei periodi di fermo non obbligatorio.

In maniera indiretta, coinvolgono l’agricoltura anche le seguenti misure:

  • la sterilizzazione degli aumenti delle aliquote IVA (cd. clausole di salvaguardia) per l’anno 2019 e la riduzione degli aumenti per gli anni successivi;
  • l’eliminazione dell’aumento dell'aliquota dell'accisa sulla benzina ;
  • la proroga e rimodulazione del cd. iperammortamento;
  • la proroga a tutto il 2019 dell’agevolazione fiscale per la sistemazione a verde di aree scoperte di immobili privati a uso abitativo;
  • il rifinanziamento della cd. Nuova Sabatini ;
  • lo stanziamento di 90 milioni per il 2019 per il potenziamento del Piano straordinario per la promozione del Made in Italy ;
  • l’istituzione di un Fondo per favorire lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di Intelligenza Artificiale, Blockchain e Internet of Things, con una dotazione di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021.