Agevolazioni autotrasportatori 2015 al via: importi ridotti

Con un comunicato stampa di ieri 2 luglio, l’Agenzia delle Entrate ha reso note le misure agevolative a favore degli autotrasportatori per il 2015, come definite dal Dipartimento delle Finanze sulla base delle risorse disponibili. In particolare, le imprese di autotrasporto merci (conto terzi e conto proprio) potranno recuperare nel 2015, fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo, le somme versate nel 2014 a titolo di contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate. Il credito è utilizzabile in compensazione in F24, indicando il codice tributo “6793”.
Per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) è, invece, prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del Tuir), per il periodo d’imposta 2014, nella misura di: 18,00 euro per i trasporti all’interno della Regione e delle Regioni confinanti (la deduzione spetta anche per i trasporti personalmente effettuati dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello spettante per i medesimi trasporti nell’ambito della Regione o delle Regioni confinanti); 30,00 euro per i trasporti effettuati oltre tale ambito (gli anni scorsi gli importi variavano da 56 a 92 euro per i trasporti fuori dalla Regione).