Enpam: quali contributi e scadenze per il 2020?

I contributi dovuti da medici e odontoiatri all'ENPAM sono suddivisi in quota A e quota B progressivi sul reddito dell'anno precedente con  aliquote differenziate. 

CONTRIBUTI QUOTA  A  (minimi) aggiornati al 2020:

  • € 230,65 all’anno fino a 30 anni di età
  • € 447,70 all’anno dal compimento dei 30 fino ai 35 anni
  • € 840,14 all’anno dal compimento dei 35 fino ai 40 anni
  • € 1551,59 all’anno dal compimento dei 40 anni fino all’età del pensionamento di Quota A
  • € 840,14 all’anno per gli iscritti oltre i 40 anni ammessi a contribuzione ridotta (a questa categoria appartengono solo gli iscritti che hanno presentato la scelta prima del 31 dicembre 1989. Dal 1990 non esiste più la possibilità di chiedere la contribuzione ridotta).

Oltre ai contributi ordinari, tutti gli iscritti sono tenuti a versare il contributo di maternità, adozione e aborto pari, per il 2019, a € 45,00 annui.

Il contributo è dovuto dal mese successivo all’iscrizione all’Albo sino al mese di compimento dell’età anagrafica pro tempore vigente, indicata nella Tabella B allegata al Regolamento del Fondo (68 dal 2018) o del 65° anno in caso di esercizio dell’opzione per il calcolo della pensione con il sistema contributivo (art. 18, comma 1 bis del Regolamento del Fondo), oppure sino al mese precedente quello di decorrenza della pensione per inabilità, o ancora fino al mese di decesso dell’iscritto.

 CONTRIBUTO PROGRESSIVO (QUOTA  B) 

Contributi dovuti nell’anno 2020 sui redditi prodotti nell’anno 2019 

Aliquota intera:

  • 18,50% del reddito professionale netto, sino all’importo di € 102.543,00 + 
  • 1% sul reddito eccedente l’importo di € 102.543,00, di cui solo lo 0,50% pensionabile

Aliquote ridotte  per :

  •  Iscritti al Fondo della medicina accreditata e convenzionata Enpam, iscritti INPS senza attività intramoenia : 9,25%
  • Tirocinanti di medicina generale  e iscritti INPS per attività intramoenia: 2,00%

SCADENZE ORDINARIE 

  • Dichiarazione previdenziale dei redditi per il calcolo della quota B il 31 luglio dell'anno successivo 
  • Quota A – Il pagamento dei contributi minimi è effettuato anche a mezzo iscrizione a ruolo. Il relativo avviso di pagamento, trasmesso direttamente dalla Fondazione Enpam a mezzo MAV, potrà essere corrisposto in unica soluzione entro il 30 aprile, ovvero in quattro rate con scadenza 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre e 30 novembre.
  • Quota B – Il contributo deve essere versato mediante bollettino MAV precompilato, inviato dalla Banca Popolare di Sondrio, cassiere dell’Ente, a tutti gli iscritti tenuti al versamento e pagabile presso qualsiasi Istituto di Credito o Ufficio Postale, entro il 31 ottobre 
    È anche prevista la possibilità di effettuare il pagamento mediante addebito diretto su conto corrente. In tal caso l’iscritto può optare per una delle seguenti forme di versamento:
    • unica soluzione (31 ottobre );
    • due rate (31 ottobre e 31 dicembre );
    • cinque rate (31 ottobre, 31 dicembre e  28 febbraio, 30 aprile e 30 giugno dell'anno successivo ).

Le scadenze dei contributi ENPAM per medici e odontoiatri dovuti per il 2020 sono state prorogate a causa del Covid-19.  In particolare i termini per i contributi di Quota A del 2020 sono stati rimandati , senza bisogno di fare richiesta:

  • in unica soluzione il 30 novembre (solo per chi ha scelto di pagare con addebito diretto in unica soluzione);
  • in due rate il 30 novembre e il  31 dicembre.

E' possibile per i professionisti in difficoltà  inoltre richiedere entro il 15 ottobre  2020 un ulteriore proroga con rateizzazione 

Leggi  tutti i dettagli in "Contributi medici e odontoiatri entro il 15.19 opzione per il rinvio"

Per ulteriori informazioni vedi www.enpam.it